...Che INIZIATIVE c"avé?

gaza_black_ribbon

Basta! Parlamento pulito

mercoledì 16 aprile 2008

Il tempo che passa

1.826 giorni
43.824 ore
2.629.440 minuti
157.766.400 secondi
Se po' fa, il tempo passa in fretta.
Pensate a cinque anni fa.
Il 2003:

  • È finita la guerra in Iraq (.........)
  • I Savoia erano ancora fuori dalle palle
  • Il concorde ancora volava dall'Europa a NY
  • Giulio Andreotti veniva assolto per il reato di associazione mafiosa (ma prima del 1980 gli viene prescritto il reato: commesso, ma troppo tardi per condannarlo...)
  • Alexia ha vinto il festival di Sanremo
  • Il Milan ai rigori faceva sua la Coppa dei Campioni battendo la Juventus
  • È entrata in vigore la patente a punti
  • C'è stata l'estate più calda degli ultimi secoli
  • È scoppiato il caso Parmalat
  • È morto Johnny Cash

Se questi eventi vi sembrano lontani nel tempo allora vuol dire che anche quello che è successo domenica e lunedì un giorno sarà lontano, lontano, perso fra le nebbie dell'oblio.

Se invece vi sembrano successi da pochissimo tempo e non vi sembra vero che siano passati cinque anni...beh allora anche i prossimi voleranno in fretta e non ve ne renderete conto...

5 commenti:

Chiara ha detto...

viva il secessionismo!!! Bologna capitale!!!! Fuori leghisti e mafiosi!! Ci prendiamo la Sardegna e vendiamo Roma con il Vaticano al regno delle due Sicilie

Anonimo ha detto...

io ho fatto la tessera della P2 e con la relativa raccolta punti mi hanno regalato un maialino con la pisciarella per insozzare luoghi islamici.mio fratello sta volando verso la spagna altrimenti l'avrei dato per perso!
insciallah

quilly ha detto...

Nel 1994 ero a Milano assieme ad un milione di persone a festeggiare il 25 aprile.
Avevo un cartello con scritto "La Resistenza continua".
Partigiani in giacca e cravatta mi stringevano la mano e mi raccontavano di inverni passati nei boschi senza mangiare per sfuggire ai nazisti.
Era in realtà una manifestazione per gridare a Berlusconi di stare calmo e di non esagerare che c'eravamo anche noi.
Ad un certo punto arrivò Bossi che venne sommerso di monetine, Violante e Bertinotti invece vennero accolti da scroscianti applausi.
Se la facessero oggi ci sarebbero trenta persone che acclamerebbero Bossi e Berlusconi e prenderebbero a pernacchie Violante e Bertinotti.
Come cambia il mondo caro Bec.....

quilly ha detto...

http://www.brianzapopolare.it/sezioni/storia/20051020_25_aprile_seconda_repubblica.htm#due_2

Bec ha detto...

Nel 1994 avevo votato per la prima volta e il mio schieramento era stato pesantemente sconfitto dalla stessa persona che pochi giorni fa ha battuto di nuovo il partito per cui ho votato.
In mezzo ci sono stati anni di lotte, occupazioni a scuola, impegno politico crescente, manifestazioni, ore e ore di treno in piedi per andare a Roma insieme a centinaia di migliaia di persone, insomma perdere non mi preoccupa. Quello che mi preoccupa molto di più è che in questi 14 anni si è abbassato drammaticamente il "tasso di moralità" della gente. L'etica non viene più percepita come valore, si eleggono mafiosi più o meno dichiarati e chiarissimi evasori fiscali. Si passano sottogamba dichiarazioni che vanno oltre la sovversione etichettandole come boutade, si percepisce "l'aver fatto i dané" come valore assoluto indice di bravura e capacità (senza domandarsi o preoccuparsi di "come" si sono fatti).
Avevo visto negli ultimi mesi qualche fiammella di speranza, e faccio gli scongiuri perché la valanga di domenica e lunedì non l'abbiano spenta per sempre...

Adesso, la settimana prossima, è ancora il 25 aprile, mio nonno non può più raccontarmi le storie dell'inverno del 1943 sulle montagne del cuneese, ma non me le dimentico di certo.