...Che INIZIATIVE c"avé?

gaza_black_ribbon

Basta! Parlamento pulito

venerdì 8 febbraio 2008

"L'inferno esiste"!

Chiedo scusa in anticipo nel caso dovessi urtare la sensibilità di qualche persona particolarmente devota (perdonami Bec).. ma la tentazione è troppo grande per resistere..


Sulla Repubblica di oggi è stato pubblicato questo bell'articolo:


***
Papa Ratzinger: "L'inferno esiste"


ROMA - L'inferno esiste e non è vuoto. Benedetto XVI lo riafferma nel tradizionale incontro di inizio Quaresima con i parroci romani, sottolineando che la salvezza non è automatica, non arriverà per tutti, e l'inferno è una possibilità reale.

***


Il sondaggio di questa settimana è: secondo voi come fa il Papa a sapere che l'inferno esiste?


1) lo sa perché lui è il Papa e il Papa sa tutto (a differenza di Socrate);


2) lo sa perché quando era bambino gliel'hanno detto quando andava all'ACR;


3) lo sa perché di quando in quando nelle giornate libere ci va a fare un giro e ha visto che non è vuoto;


4) lo sa (che non è vuoto) perché c'è finito l'80 % del Vaticano;


5) varie ed eventuali (specificare per favore).


Ciao!

5 commenti:

lucacecco ha detto...

Nonostante il fatto che, caro Devio, dopo aver letto questo post, sento il pavimento scricchiolare e sono sicuro che la voragine ci sta per risucchiare tutti, ci metterò del mio: ecco la mia risposta al sondaggio!

Alcuni mesi fa, in Italia ha fatto molto discutere il fatto che Veltroni abbia voluto incontrare Berlusconi per parlare, confrontarsi... serenamente, pacatamente... ma facendo temere milioni di persone per una paventata convergenza.
Beh... chi ci dice che tali vertici tra opposte fazioni non avvengano anche nelle sfere più alte??

Ok, s'è aperta la voragine... see you there!! :-/

Bec ha detto...

Mah secondo me dice che l'inferno esiste perché ci crede.
Non è un appartenente a quella credenza denominata Chiesa Cattolica Romana? e allora mi sembra logico che ci creda.
Come ci devono credere tutti quelli che sono ad essa affiliati. Cosa pensate, che la religione sia un supermarket in cui ognuno sceglie il prodotto che più gli piace? Mi fanno incazzare gli ipocriti che si professano credenti e poi bellamente ignorano i precetti della loro religione. «..si sono credente ma non praticante...» «...credo in dio ma i preti ...per carità...» eh no cari miei il pacchetto si prende tutto insieme. Si chiama "fede" e bisogna crederci anche se non sembra logico, anche se uno non ne ha voglia, anche se è faticoso e impegnativo. Tanto per fare qualche esempio: non si tromba prima del matrimonio, cari amici e amiche, tantomeno con persone diverse e dopo solo per fare tanti bambini, chiaro? la domenica non si dorme fino alle due, si va a messa, tutte le domeniche e le feste comandate (si anche ferragosto e il primo dell'anno). La teoria dell'evoluzione? no no caro professore, lei si sbaglia. Ci ha creati tutti dio come c'è scritto nella Bibbia.
Vediamo un sacco di gente comportarsi così ogni giorno, e non mi riferisco solo al mondo politico, sia ben chiaro. Mi guardo attorno, fra chi mi circonda, tanto che, quasi quasi, preferisco un bigotto, uno che ci crede veramente, non questa massa di pecoroni opportunisti che hanno paura di ammettere che i loro comportamenti non sono coerenti con la religione che i loro genitori hanno scelto per loro.

e comunque l'inferno non esiste, perlomeno nell'aldilà, per cui fate come se questo bizzarro signore biancovestito non abbia detto niente.

quilly ha detto...

Ho sempre avuto un rapporto controverso con la Fede.
Lei mi inseguiva e io me la son sempre data a gambe.
Mah si la Fede la mia vicina di casa, quella brutta con il culone e gli occhi storti e l'apparecchio.
Comunque la Fede non mi ha mai accalappiato.
Io di cattolici praticanti ne conosco zero.
So solo che quando la sera di Natale passo davanti al Portone a mezzanotte e un quarto e vedo gente che dalla porta della chiesa arriva fino a Piazza Roma penso che siano ridicoli.
Uno perchè molti di loro sono cattolici un giorno all'anno.
Due perchè da Piazza Saffi è un po'difficile sentire cosa dice il parroco.
Non mi viene mai in mente però che forse a quelli lungo il corso Matteotti di ciò che dice Don Peppe non gliene frega una cippa di minghia.
Addirittura mi viene in mente che potrebbero fare la comunione con il prete che esce sulla porta e lancia l'ostia stile freesbee.
Sono irriguardoso?
No, lo sono quelli che bivaccano sulla soglia la sera di Natale.
Su Bec sono daccordo totalmente tanto che mi viene voglia di copiaincollare il suo commento sul mio blog, ma non lo faccio per il copyright.
Sono in leggero disaccordo solo su una cosa.
Lui dice che l'Inferno non esiste, almeno nell'Aldilà...
Io invece dico che non so se esiste , dal momento che siamo talmente una piccola scoreggia nell'immensità dell'universo che non sapremo mai cosa c'è sopra/sotto/ai lati del nostro mondo.
Per quanto mi riguarda potrebbe esserci un'orgia, un campo da pallone, un concerto dei Pink Floyd o un convento di frati trappisti.
Quando schiatteremo vedremo, fino a quel momento stiamo di qua e oltre a Non Rubare e Non Ammazzare gli altri peccati facciamoli tutti, ma senza esagerare.

PS Lucacecco a te il pavimento ha scricchiolato una decina di anni fa e ti sei trovato nel bunker a smanettare sui Lard Disk.....

quilly ha detto...

Sempre per rimanere in tema di Cristianesimo, ho letto che è morta la madre di Gianfranco Fini...............Il padreterno ha fatto palo un'altra volta.....

Andrea deVercellis ha detto...

be' se l'inferno non esiste, perché dovrei dare l'8x1000 alla Chiesa scusa?
Chiedere se l'inferno esiste a un prete e come chiedere all'oste se il vino è buono!

Suvvia